Oleificio Zamponi

Ricettario

Olive fritte all'Ascolana

Indispensabile per condire insalate di verdure e pane tostato, l’olio di oliva entra trionfalmente nella ricca gastronomia italiana come ingrediente principale di tanti piatti tipici.

L’olio di oliva appartiene alla vecchia civiltà contadina dei paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo ed ancora oggi, con il suo colore verde dai riflessi dorati ,rievoca antiche usanze e ricette che lo vedono, insieme al pane e alle verdure, protagonista assoluto della tavola.

Ricettario

Friggendo friggendo

Frittura con olio extravergine di oliva

Per giudicare se un olio sia più o meno adatto alla frittura si devono considerare le alterazioni chimiche e fisiche verificate durante il trattamento termico.

Diverse prove di laboratorio hanno dimostrato che, a parità di condizioni di riscaldamento, sono più soggetti ad alterarsi gli oli che contengono una maggiore quantità di acidi grassi insaturi e polinsaturi, che nell’olio di oliva sono inferiori rispetto ad altri oli, come quelli di soia o girasole.

La sensazioni di maggior leggerezza del fritto con l’olio di semi è quindi solo apparente, dovuta com’è alla maggiore fluidità e insipidezza dell’olio di semi, mentre l’olio di oliva può essere considerato senz’altro il più adatto alla frittura.

Ricettario

Pasta e fagioli

Pasta e fagioli

In un tegame si fa soffriggere un trito piuttosto sottile di sedano carota cipolla e maggiorana con alcuni pezzetti di cotica di maiale o di pancetta magra. Appena il tutto sarà rosolato,si aggiungerà del passato di pomodoro,lasciando condensare. A parte si faranno lessare i fagioli che,salati a metà cottura,verranno incorporati ,già scolati alla salsa con la quale si porteranno a cottura completa.Aggiungere se necessario alcuni cucchiai di acqua salata per cucinarvi la pasta scelta.

Ricettario

Spaghetti alla marchigiana

Spaghetti alla marchigiana

Si pone a rosolare in olio extraverg. di oliva un trito fatto con una cipolla,una carota e una costa di sedano.Si uniscono quindi 100 gr.di pancetta magra ,si fanno soffriggere prima di aggiungere un chilo di pomodori a pezzetti ,sale pepe e mezzo bicchiere di vino rosso. Il sugo deve cuocere coperto per almeno mezz’ora; poi gli spaghetti ,cotti al dente e scolati, si condiscono con la salsa e abbondante formaggio grattugiato.

Ricettario

Pollo alla campagnola

Pollo alla campagnola

Diviso il pollo a pezzi ,metterlo a rosolare in una teglia con un bicchiere di olio extraverg. di oliva. Aggiungere 4/5 spicchi di aglio intero e un rametto di rosmarino;aggiustare di sale e versare

1 bicchiere di vino bianco secco e un mestolino di acqua. Dopo aver aggiunto qualche pezzetto di peperoncino rosso piccante ,la teglia va coperta e la cottura, iniziata piuttosto forte,deve continuare lentamente fino a che il liquido non si sia consumato.Prima che il pollo sia cotto,volendo,si possono aggiungere una ventina di olive verdi snocciolate. Prima di portare in tavola, l’aglio e il rosmarino devono essere tolti.

Ricettario

Baccalà in bianco

Baccalà in bianco

Il baccala’,gia’ tenuto a bagno (200 gr. a persona circa), si sciacqua,quindi si spina e si taglia a pezzi di circa 5 cm. In una teglia irrorata di olio ,si dispongono patate tagliate a fette sottili e su queste si accomodano i pezzi di baccala’ che vanno conditi un pizzico di pepe o peperoncino. Dopo aver sparso un trito di aglio e prezzemolo, si versa su tutto abbondante olio extraverg. di oliva e il tegame si pone poi sul fuoco a calore moderato. Dopo un quarto d’ora di cottura,si versa sul pesce un pò di vino bianco secco e si lascia cuocere ancora per una mezz’ora abbondante.

Ricettario

Bietole in padella

Bietole in padella

Le bietole si mondano,quindi,lavate bene,si lessano in abbondante acqua salata insieme a un paio di patate sbucciate. Appena cotte si scolano.In una teglia con olio extravergine di oliva si pongono a soffriggere 2 spicchi d’aglio che poi si tolgono;

si mettono a insaporire le patate lessate e schiacciate,quindi si uniscono le bietole e un rametto di rosmarino. Si rigira tutto ben bene ed infine la verdura si porta calda in tavola,servendola come contorno ad un piatto di formaggio o di carne.

 

Share by: